Il decalogo dell'artista
    articoli > il decalogo dell'artista


IL DECALOGO DELL'ARTISTA (cioè tutto quello che non riesco a fare)

Voler essere originale è per l’artista un controsenso.
Voler produrre forzatamente opere originali o voler forzatamente apparire originali apparirebbe una parodia. La volontà può solo assecondare aspetti della propria natura.
Copiare è solo una scorciatoia per esprimere con parole di altri i propri pensieri. Se ci sono parole più adatte, perché non usarle?
Il segreto è non dare ascolto all'ego.
Il cuore è l'unica parte dell'uomo non corrotta.
Credere di poter bastare a se stessi sarebbe per l'artista un grave errore.
Guardare troppo lontano è un rischio.
Chi è arrivato lontano lo ha fatto per piccoli passi.
La vita e l’Arte sono racchiuse in cerchi concentrici che si ripetono all’infinito. Prima o poi tutto si ripete.
Non c'è niente di inutile.
Non esiste nessun maestro che possieda tutte le conoscenze e non esiste nessun allievo in gradi di capire tutto.
E' necessario capire che il proprio sentimento non è esclusivo, che la propria emozione non è superiore a quella dell'altro.
Per capire serve spogliare il mondo di tutti gli stereotipi che negli anni si sono cristallizzati sugli occhi; è una sfida dura, che porta con sè dei rischi.
La voglia di creare è semplicemente la necessità di comunicare un cambiamento, o la necessità di voler cambiare: restare chiusi in casa non aiuta.
Essere autoditatta non è un difetto.
Ciò che ti fa andare avanti è solo la convinzione e la tenacia di voler essere artisti.
Uno ce l’ha o non ce l’ha.

 

leggi gli altri articoli:
- tutta l'Arte è inutile
- Arte per alcuni personaggi illustri
- cos'è l'Arte
- tutta l'arte è completamente inutile di O.W.
- Arte e Pazzia
- crisi esistenziali nell'Arte
- l'importanza di un'opera
- consigli per un sito d'Arte
- Come valorizzare la propria opera d'arte
- siti personali d'autore (da vedere!)
- per me l'Arte è..
- Arte ieri Arte oggi

 

  articoli > il decalogo dell'artista